Configurare l’hardwareGateBee è il componente centrale del tuo impianto di automazione e si occupa della gestione di tutti i dispositivi microbees all’interno del tuo ambiente domestico o di lavoro (WireBEE e SenseBEE)

Associare un GateBEE al proprio profiloScopri come associare un GateBEE al tuo profilo utente. Un GateBEE correttamente installato e configurato nella tua casa o l’ufficio viene automaticamente riconosciuto e preconfigurato dal sistema MicroBEEs.

L’app MyBEEsL’app myBees è la porta di accesso a tutti i servizi microBees. Usala per configurare e pilotare la tue bees hardware e software dovunque ti trovi utilizzando la connettività mobile

Come accedereIl WIDGET è la nuova funzionalità dell’App MYBEES! E’ un comodissimo ed intuitivo pannello di controllo dei tuoi interruttori e ti consente di attivarli con un semplice click o attraverso

Sì sicuramente. MicroBEEs, per le sue caratteristiche di non invasività nell’installazione, si presta benissimo ad essere adattato ad un impianto elettrico esistente oppure per essere previsto in fase di realizzazione di un nuovo impianto. Inoltre fornisce agli architetti degli ottimi spunti per rendere gli ambienti più confortevoli, semplici e soprattutto intelligenti!

Ciao, per poter rispondere alla tua domanda è bene chiarire prima un concetto fondamentale. La questione non riguarda i metri quadri perché quando parliamo di MicroBEEs non parliamo di un impianto di domotica ma di oggetti che possono essere installati su qualsiasi impianto elettrico esistente (o realizzato in maniera tradizionale) e quindi non c’è un’incidenza sull’impianto da calcolare ma piuttosto bisogna capire quali automazioni si vogliono realizzare nell’appartamento. Ti faccio un esempio. Considera che con un kit costituito da 1 GateBEE, 1 WireBEE ed 1 SenseBEE è possibile realizzare le seguenti automazioni: • controllo caldaia termosifoni come con i più evoluti cronotermostati senza necessità di passare cavi • accendere i termosifoni dallo smartphone dovunque ti trovi • istruire il sistema Microbees in modo da accenderli automaticamente quando ti trovi ad una distanza configurabile da casa • impostare temperatura di comfort ed economy desiedrata Il SenseBEE, inoltre, è dotato di 4 interruttori. Per cui se il primo lo hai dedicato al controllo della caldaia… ne hai altri 3 a disposizione per controllare (come hanno fatto molti nostri clienti) il cancello automatico, e due serrature elettriche. In questo modo il tuo smartphone diventa un telecomando per gestire praticamente le cose più importanti di un appartamento: riscaldamento e controllo ingressi. Con il WireBEE, inoltre, puoi gestire dal singolo elettrodomestico (es. un forno) ad un circuito di illuminazione (es. luci del giardino)

Se hai necessità di pilotare in maniera puntuale ciascun oggetto la risposta è sì. Considera però che 1 solo WireBEE può essere utilizzato per pilotare una multipresa (es. quella dell’angolo TV dove ci sono più apparati) o facilmente essere inserita nel tuo impianto elettrico a monte di una linea di alimentazione (es. tutte le luci del giardino). In questo caso quindi il numero di dispositivi necessari è minore.

Qualsiasi elettrodomestico, lampada, circuito elettrico che non superi i 2,2KW di assorbimento.

Il WireBEE è pensato per essere collegato alle spine degli elettrodomestici, alle lampade, a porzioni di circuito elettrico… ossia ad oggetti che assorbono potenza. Il WireBEE è capace di fungere da interruttore dell’alimentazione e da misuratore in tempo reale dell’assorbimento elettrico dell’oggetto che gli hai collegato in uscita. Il SenseBEE, invece, è dotato di 4 interruttori non di potenza (i cosiddetti “contatti puliti”) ossia per fungere da interruttore di controllo per oggetti che assorbono pochissima corrente come le serrature elettriche o che hanno una scheda elettronica di controllo come ad esempio la caldaia dei termosifoni, il cancello automatico. In più il SenseBEE è dotato di un sensore di temperatura ambiente.

Il WireBEE è pensato per essere collegato alle spine degli elettrodomestici, alle lampade, a porzioni di circuito elettrico… ossia ad oggetti che assorbono potenza. Il WireBEE è capace di fungere da interruttore dell’alimentazione e da misuratore in tempo reale dell’assorbimento elettrico dell’oggetto che gli hai collegato in uscita. Il SenseBEE, invece, è dotato di 4 interruttori non di potenza (i cosiddetti “contatti puliti”) ossia per fungere da interruttore di controllo per oggetti che assorbono pochissima corrente come le serrature elettriche o che hanno una scheda elettronica di controllo come ad esempio la caldaia dei termosifoni, il cancello automatico. In più il SenseBEE è dotato di un sensore di temperatura ambiente.